Amministrazione

L’Area amministrativa costituisce il fulcro della Corporate Governance di ogni azienda. In essa è possibile distinguere tre sottoinsiemi di rilievo:

  • la contabilità generale;
  • la tesoreria;
  • la contabilità direzionale (il cui ruolo è strettamente connesso alle dimensioni dell’impresa poiché ne devono supportare l’evoluzione organizzativa e di mercato).

LA CONTABILITÀ GENERALE

In origine nata per soddisfare le esigenze civilistiche e fiscali (la rilevazione contabile dei fatti di gestione, la tenuta delle scritture contabili, la tenuta dei registri IVA, la redazione del bilanciocontabile e CEE), nel tempo si è trasformata nello strumento per rilevare gli eventi aziendali e trasformare i dati archiviati in informazioni di supporto alla gestione dell’impresa.

Alle funzionalità contabili e fiscali dell’area amministrativa, il software e/impresa affianca quindi tutte le funzionalità più tipicamente “aziendali” ed operative, indispensabili per il controllo di una media azienda.

La procedura consente l’elaborazione di bilanci contabili e di bilanci CEE suddivisi per attività contabile, con la possibilità di includere una pluralità di aree contabili /extracontabili, considerando anche la simulazione di eventi contabili (ratei e risconti,ammortamenti, altri fatti di gestione simulati), ed evidenziando gli scostamenti.

La stessa gestione dei beni ammortizzabili non è un mero strumento finalizzato a consentire la stampa del registro cespiti disciplinato dalla normativa fiscale, ma riveste oggi una funzione importante per individuare la composizione delle immobilizzazioni materiali e immateriali, valutarne il livello di ammortamento e decidere la politica degli ammortamenti ottimale. La soluzione gestisce problematiche quali:

i beni strumentali “composti” (cespite padre e tanti cespiti componenti, oppure cespite principale e tanti cespiti accessori),
la possibilità di determinare gli ammortamenti secondo i criteri civilistici ovvero secondo i criteri fiscali, consentendo la piena attuazione del disinquinamento fiscale.
La gestione dei ratei e risconti consente di generare scritture di natura periodica in apposite aree extracontabili che rilevano ratei e risconti cosiddetti “di periodo”, al fine di redigere bilanci infrannuali di natura “gestionale”, in base ad un criterio di competenza “mensile”, anziché annuale.

LA CONTABILITÀ DIREZIONALE

L’inserimento di un opportuno sistema di controllo di gestione nel software, permette alla proprietà/direzione aziendale di poter pianificare, programmare e controllare l’andamento economico/finanziario dell’azienda stessa.

e/impresa permette d’intervenire tempestivamente ed oculatamente per effettuare eventuali “correzioni di rotta” avvalendosi anche di preventive simulazioni, grazie alle rilevazioni in “tempo reale”dei fatti economico/finanziari. I dati, sui quali elaborare le analisi di gestione, sono quanto prima disponibili per intervenire in modo rapido ed efficace sulle risorse e sulle procedure aziendali.

Adempimenti fiscali

Il software permette di gestire in maniera completa tutte le fasi di predisposizione del Bilancio Europeo e di tutti gli atti e documenti ad esso correlati.
Consente inoltre di effettuare l’elaborazione di attività infra annuali sia di rendicontazione che prospettiche, quali:

analisi di bilancio (riclassificazioni, calcolo indici, rendiconto finanziario, break-even point),
valutazioni d’azienda,
simulazioni contabili e fiscali.
Il costante aggiornamento della procedura rispetto alle novità normative, la modalità di compilazione guidata, i documenti precaricati e i collegamenti contestuali alle banche dati di riferimento, consentono all’utente di predisporre con semplicità e certezza di risultato le pratiche di bilancio, non dovendo attingere ad altre fonti informative.

Ulteriori funzionalità del software sono:

  • Bilancio Consolidato
  • Bilancio Cooperative
  • Calcolo Imposte Differite e Anticipate
  • Autovalutazione Capacità di Credito – Basilea 2

Tesoreria

Nel software il sottosistema Tesoreria ha come obiettivo la pianificazione, il controllo e la gestione delle entrate uscite di denaro e dei crediti/debiti dell’azienda sia interagendo con gli operatori presenti sul mercato, banche e finanziarie, sia applicando dilazioni di pagamento e incasso sulle transazioni economiche con le terze parti, al fine di perseguire la solvibilità. Rende disponibili una serie di strumenti di controllo che consentono di realizzare la gestione efficiente delle risorse finanziarie, ottimizzando i costi di finanziamento e i flussi di incasso/pagamento.

Le informazioni necessarie per la Tesoreria integrano quelle contabili e per evitare duplicazioni e disallineamenti vengono gestite in modo simultaneo. La Tesoreria è basata sulla gestione della liquidità sui conti correnti bancari e la gestione dello scadenzario dei crediti e debiti, sia di tipo contabile che di tipo previsionale. Il software su queste basi, e sull’utilizzo di ulteriori informazioni extracontabili, elabora la proiezione della liquidità/disponibilità dell’azienda.

La Tesoreria è integrata con i sistemi di remote banking che rendono disponibili i movimenti di c/c bancario per:

  • effettuare in modo semiautomatico la convalida delle scritture di prima nota già registrate in azienda (per esempio i pagamenti)
  • generare in contabilità le scritture operate dalla banca (incassi, addebiti di interessi e commissioni, ecc.) non ancora presenti nella contabilità aziendale.

Certificazione Unica

A partire dall’anno 2015 entreranno in vigore importanti novità per i sostituti di imposta, chiamati a gestire il nuovo modello di “Certificazione Unica”.

Il nuovo modello prevede nuove e più articolate modalità di predisposizione della certificazione dei redditi di lavoro dipendente (ex CUD) e le accorpa alla certificazione dei redditi di lavoro autonomo in un unico modello da inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate

Il modulo E/CERTIFICAZIONE UNICA (CU) è il nuovo modulo di E/Impresa destinato alla gestione completa del nuovo modello “Certificazione Unica”: dall’importazione dei dati contabili da E/Impresa, alla stampa del modello ministeriale, alla generazione del file telematico.

LE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ

Le principali funzionalità del modulo sono (*):

Modello CU – Certificazione Unica

  • Gestione del modello
  • Stampa laser del modello
  • Generazione della fornitura telematica da inviare all’Agenzia delle Entrate

Utilità presenti

  • Acquisizione dati dal file telematico relativo alla Certificazione Unica generato da qualsiasi procedura, secondo le specifiche ministeriali;
  • Passaggio dati della Certificazione Unica nel 770:
    • per redditi di lavoro dipendente o assimilati;
    • per redditi di lavoro autonomo e provvigioni.

(*) il contenuto del modulo potrà subire modifiche in funzione dell’evoluzione normativa in corso.

Integrazione con E/Impresa

Per i compensi erogati a lavoratori autonomi e per le provvigioni è previsto il trasferimento dei dati presenti nel modulo Ritenute di E/Impresa verso il nuovo modulo Certificazione Unica.

Il modulo fiscale Certificazione Unica non è integrato con la soluzione E/satto. Gli utenti di E/satto potranno acquistare il modulo CU in modalità “stand alone”.

Nota
Si tenga presente che a seguito dell’introduzione del nuovo modello ministeriale Certificazione Unica, il trasferimento dati relativi alla CU dalla contabilità di E/ sarà disponibile unicamente verso il nuovo modulo E/Certificazione Unica. Da qui i dati saranno poi trasferiti al modello E/770.
Non sarà più disponibile il trasferimento diretto dei dati dalla contabilità di E/ al modello 770 relativamente ai dati già compresi nel modello CU.

Fatturazione elettronica

E/impresa consente all’azienda di medie e grandi dimensioni di rispondere all’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Tramite l’apposito modulo il software è in grado di recuperare e memorizzare tutte le informazioni utili e obbligatorie per l’emissione, trasmissione e gestione della fattura elettronica.

Il modulo comprende anche una serie di controlli formali al fine di garantire i criteri richiesti per la trasmissione al Sistema di Interscambio, es. che il nome del file sia corretto, che la dimensione del file sia quella consentita, che il file non abbia subito modifiche successive all’apposizione della firma, che la firma stessa sia valida, che la fattura in questione non sia già stata trasmessa ed elaborata, ecc.

Per i clienti ESA è disponibile anche un ulteriore servizio chiamato “Service web Fattura PA” a cui affidarsi per compiere alcuni passaggi importanti che, diversamente, necessiterebbero di strumenti specifici e dispendiosi a carico dell’utente.

SERVICE WEB PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il “Service Web Fattura PA” è la soluzione Web che permette di trasformare in XML, inviare e conservare le fatture elettroniche emesse nei confronti delle PA.
Nello specifico, il “Service Web Fatture PA” consente di creare Fatture Elettroniche in formato XML standard da interfaccia WEB e di inviarle al servizio direttamente dal gestionale.

Chi coordina il servizio, invece, si occupa di alcuni passaggi fondamentali come:

  • l’apposizione della firma digitale
  • l’invio delle fatture elettroniche al SdI
  • la gestione delle notifiche restituite dal SdI
  • la garanzia della Conservazione Sostitutiva dei documenti

Il “Service web Fattura PA”offre anche una serie di altre funzioni che consentono all’utilizzatore della media impresa di monitorare costantemente i propri documenti e di compiere alcune azioni come l’estrazione di dati statistici e l’accesso via web ad altri operatori.