Come proteggere al meglio i tuoi dati aziendali?  Sul Cloud

Patrimonio essenziale di ogni impresa sono i dati: progetti, ordini, consegne, contabilità, informazioni sui clienti. Un patrimonio sensibile e strategico che va gestito con estrema attenzione.
Se una volta avere dei propri server in azienda, dove custodire questo tesoro, era una scelta imprescindibile; oggi la tecnologia ci permette di optare per strumenti più evoluti e soprattutto più sicuri. 

Le infrastrutture cloud attuali sono senza alcun dubbio molto più affidabili: un’azienda di medie dimensioni può permettersi le risorse che Microsoft Azure può investire per l’archiviazione protetta dei dati (anche a livello di privacy), la distribuzione – in totale sicurezza- dei servizi e la loro gestione in termini di comunicazione (tra servizio e utente) 

Molti fornitori di servizi cloud, vista la sensibilità dei dati che ospitano (dati sanitari, carte di credito), offrono la garanzia di controlli esterni di audit indipendenti che ne certificano l’efficacia dei sistemi di sicurezza e di processo del dato.
  
In azienda non è così scontato che quotidianamente vengano effettuati dei backup sui server fisici; le infrastrutture dei sistemi cloud usano più server dislocati in differenti sedi e i dati sono custoditi con un backup sempre aggiornato in più data center, a prova di qualsiasi evento incidentale (incendi, allagamenti, furti ecc).

Altro elemento decisivo sono i costi di gestione che si alleggeriscono notevolmente scegliendo il cloud:
– non è più necessario occuparsi di hardware e software e del loro mantenimento
– diminuiscono nettamente le spese energetiche.
Inoltre non è necessario pensare all’aggiornamento dei sistemi, alle licenze.
Con le infrastrutture cloud diventa naturale poter lavorare con maggior elasticità, da luoghi differenti, rispetto la sede e sempre con la massima sicurezza come oggi molte aziende richiedono nell’era dello smartworking. 

vedi tutte le news